The Promised Neverland
MangaNEWS

The Promised Neverland – Vicina la fine del manga?

Shueisha accosta al manga la parola “climax”

Secondo quanto emerso dalle pagine del numero doppio 36/37 di Weekly Shonen Jump (Shueisha), disponibile in Giappone dal 5 agosto, nel prossimo numero della rivista, 38° del 19 agosto, The Promised Neverland, il manga scritto da Kaiu Shirai e disegnato da Posuka Demizu, festeggerà i suoi tre anni di serializzazione e non a caso sarà protagonista della copertina.

The Promised Neverland

Non solo copertina, il capitolo in corso di pubblicazione in rivista (il numero 146) vanterà anche una pagina a colori, ma, ancora, pare che le novità non siano concluse.

@OrganicDinosaur, utente di Twitter che fornisce ogni settimana novità sull’opera fantasy, riporta che i festeggiamenti sono dovuti “all’immersione” del manga verso il climax dei capitoli finali.

L’utente di Twitter, chiaramente, ha specificato che il manga non si concluderà nel prossimo capitolo, non è questo il caso. Tuttavia non viene esplicitamente confermato se si tratta di “capitolo finale” o “capitoli finali” dal momento che non è specificato il singolare o plurale.

Pertanto è più logico pensare che la dichiarazione di Shueisha si riferisca al graduale avvicinamento alla fine della serializzazione di The Promised Neverland e che l’epilogo potrebbe giungere il prima possibile.

The Promised Neverland

A settembre 2018 lo sceneggiatore del manga, Kaiu Shirai, aveva dichiarato che il manga era entrato nell’arco narrativo finale. Ora, a quasi un anno dalla scelta, sarebbe anche lecito pensare che Shueisha si impegni a promuovere l’avvicinamento alla fine.

Sebbene gli appassionati possano provare dissapori in merito, ricordiamo ancora che gli autori hanno da sempre messo in chiaro di estendere il manga per ancora altri 10/20 volumi rispetto ai 10 usciti nello scorso anno (attualmente in Giappone ne sono stati pubblicati 15).

Emma, Norman e Ray vivono felici fin dalla nascita in un orfanotrofio circondato da un fitto bosco, accuditi da un’amorevole “mamma”. La loro illusione di normalità va in pezzi quando scoprono cosa succede davvero a chi lascia la casa per essere “adottato”, e cosa nasconde il muro che delimita il bosco: ai ragazzi non rimane che ingegnarsi per cercare la fuga. Inizia un letale gioco del gatto con il topo!

Amante del fumetto nelle sue svariate forme. Sono cresciuto con Dragon Ball e One Piece e successivamente mi sono appassionato del fumetto supereroistico americano, tra tutti Wolverine e Daredevil. Ammiro e seguo la scena fumettistica italiana, tra tutti le opere di Davide Toffolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *