Rob Liefeld
COMICSNEWS

Marvel – Rob Liefeld parla di DC e Image

Liefeld torna all’attacco contro la casa editrice di Burbank

Le ultime dichiarazioni di Rob Liefeld coinvolgono la DC Comics. Non nei termini polemici delle sue ultime uscite social, dove prevedeva una rovinosa e imminente caduta delle vendite dell’editore di Burbank.

Rob Liefeld

Questa volta, racconta un episodio dietro le quinte che lo ha visto protagonista e testimone, che riguarda una potenziale iniziativa di Jim Lee, suo vecchio sodale ai tempi della Image Comics e oggi Co-Publisher della DC Comics.

Qualche settimana fa, mi arriva una chiamata da Jim Lee e poi alcuni suoi messaggi, in cui mi chiede se sarei interessato a portare alcuni dei miei personaggi della Extreme alla DC Comics per uno speciale che dovrebbe essere prodotto al più tardi alla fine di quest’anno, composto da una serie di brevi crossover.

Liefeld ha quindi deciso di spoilerare per tutti noi l’uscita di questo speciale, anticipando l’iniziativa prima ancora che si diffondessero voci di qualunque genere.

Semplicemente, quando ho detto che secondo me la DC Comics dovrebbe cacciare tutto il suo reparto di amministrazione, non mi interessava assolutamente nulla delle possibili conseguenze. Io sono un appassionato di tutti i fumetti, non faccio distinzioni, e non c’è un singolo negozio di fumetti nella mia contea che non mi abbia visto entrare un sacco di volte a fare acquisti. Penso di dire la mia sulle cose fin troppo poco. Un tempo, nell’ambiente, si discuteva più liberamente.

Rob Liefeld

Mi piacerebbe vedere una DC Comics che riflettesse quella con cui sono cresciuto, quella che pubblicava Camelot 3000WatchmenIl ritorno del Cavaliere Oscuro e New Titans. E lo dico, senza farmi intimidire. Questa è la mia opinione e l’ho detta a tutti, perché non mi importa nulla delle ripercussioni. Non mi interessa se ci sarà uno speciale DC/Image o se io ne resterò fuori. Davvero, non parlatemene nemmeno.

Ho realizzato un po’ di copertine per la DC, nella prima parte dell’anno, che hanno avuto grande successo tra i lettori. E, per essere chiaro fino in fondo, il personaggio di cui ho parlato con la DC è Thundarr il Barbaro. Ma non se ne farà niente. Mi chiedono sempre qualcosa su Hawk e Dove, ma io declino l’offerta.

Amante del fumetto nelle sue svariate forme. Sono cresciuto con Dragon Ball e One Piece e successivamente mi sono appassionato del fumetto supereroistico americano, tra tutti Wolverine e Daredevil. Ammiro e seguo la scena fumettistica italiana, tra tutti le opere di Davide Toffolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *