FILM

Documentari sul mondo dei fumetti

Una visione interessante e inedita, che va a inserirsi in un quello che sta rapidamente diventando un sotto-genere ben nutrito. Ecco allora 5 tra i migliori documentari dedicati al mondo dei fumetti, alcuni con registi e conduttori che potrebbero sorprendervi.

1. Comic Book Confidential (1988)

L’ascesa, la caduta e la rinascita dell’industria del fumetto americano, dai magazine pulp e horror all’impietosa censura della Comics Code Authority. Dalla satira del fumetto underground all’opposizione legale delle grandi major. Dal femminismo all’intimismo, dando voce non solo ai grandi protagonisti mainstream. Anche agli sperimentatori più arditi e ai pionieri dell’editoria indipendente: Stan Lee e Al Feldstein, Dan O’Neill e Jaime Hernandez, Lynda Barry e Charles Burns. Comic Book Confidential, di Ron Mann e Charles Lippincott, ha i toni e la musica di un dossier noir. Il taglio di una retrospettiva agrodolce, e racconta decenni di storia dell’economia, della società e, ovviamente, dei fumetti americani. Disponibile in inglese su Amazon e su diversi siti di streaming.

2. Stan Lee: Mutants, monsters and marvels (2002)

Noto in Italia come Stan Lee: mostri e meraviglie, questo lungometraggio di quasi due ore include due interviste effettuate da Kevin Smith al sorridente Stan Lee, il padre dei supereroi Marvel. Smith, a sua volta regista, sceneggiatore e fan dei fumetti, estrae senza particolare fatica dal buon Stan una quantità enorme di aneddoti buffi e retroscena insospettabili su quella che, con il senno di poi, sarebbe stata la genesi di un universo immaginario e di un impero economico molto concreto. Guardandolo si scopre perché tanti personaggi creati da Stan Lee avessero nomi e cognomi con le medesime iniziali, perché nel telefilm dedicato all’Incredibile Hulk il protagonista si chiamasse David Banner e non Bruce Banner e tante altre chicche degne di essere scoperte. Non mancherà di strappare più di un sorriso, e di una lacrima, ai fan del compianto Stan Lee. Si trova anche in versione italiana.

3. Masters of Comic Book Art (1987)

Harlan Ellison in persona, uno dei grandi nomi della fantascienza degli anni ’70 e ’80, è il conduttore di questo documentario del regista Ken Viola, che conduce gli spettatori in un viaggio alla scoperta dei maestri assoluti dei comic book dell’epoca. Dopo una breve introduzione, sono gli stessi Will Eisner, Harvey Kurtzman, Jack Kirby, Steve Ditko, Neal Adams, Berni Wrightson, Moebius, Frank Miller, Dave Sim ed Art Spiegelman (e scusate se è poco) a raccontare le loro storie, il modo in cui si sono approcciati al fumetto, e cercano una chiave per spiegare il loro successo. Non c’è molto da aggiungere, quando a parlare sono i maestri dell’arte a fumetti. A lungo perso nell’oblio dei VHS (oggi rintracciabile a prezzi da collezione) è stato convertito in digitale e diverse clip interessanti sono facilmente reperibili online.

4. Come Tex nessuno mai (2012)

Spostiamoci in Italia, per un incontro faccia a faccia con uno dei personaggi più amati del fumetto nostrano. Parliamo ovviamente di… Sergio Bonelli, fondatore dell’omonima, storica casa editrice. In questo documentario, scritto e diretto da Giancarlo Soldi, si celebra la storia dell’autore ed editore milanese che diede vita, spazio, storie e opportunità a quelli che sarebbero diventati gli eroi più famosi delle edicole italiane. Papà di Zagor e Mister No con lo pseudonimo di Guido Nolitta, instancabile, severo ma anche eterno “giovanotto”, Sergio Bonelli è raccontato attraverso spezzoni d’epoca e interviste a colleghi, amici e parenti. Il dvd è disponibile sul negozio online Bonelli insieme al volumetto Sergio Bonelli – Il timoniere dei sogni, che ripropone L’Uomo del Texas, illustrato da Aurelio Galleppini.

5.She makes comics (2014)

Come Hollywood, e come tanti altri settori, anche l’industria del fumetto ha dovuto attraversare una travagliata evoluzione, tutt’ora in corso, per quanto riguarda il ruolo delle donne nei team creativi e nell’editoria. Virtualmente assenti (se non in ruoli marginali, o non riconosciuti) agli esordi dei comics negli anni ’50 del secolo scorso, sottovalutate e relegate poi a ruoli di nicchia, ancora oggi sottorappresentate nei fumetti mainstream nonostante la situazione sia lentamente migliorata. Questo documentario, diretto da Marisa Stotter, ricostruisce il faticoso e incompiuto percorso verso le pari opportunità nel mondo dei comic books; la troupe viaggia da New York a San Diego per intervistare figure di spicco come Kelly Sue DeConnick, l’artista Becky Cloonan, ma anche Karen Berger, ex-executive editor della Vertigo (DC Comics) e Jackie Estrada, organizzatrice della più grande fiera statunitense del fumetto, il Comic-Con di San Diego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *