ARTICOLIFILMSERIE TV

Disney Plus – tutte le serie tv da non perdere

Lista di serie tv e film da guardare su Disney Plus

Disney Plus è in arrivo anche in Italia e nel suo catalogo si possono contare tutti i film Disney, Marvel, LucasFilm, Pixar e non solo. l’uscita in Italia è prevista per il 31 marzo 2020 ma noi ci stiamo già chiedendo cosa guardare.

SERIE TV

“X-Men: The Animated Series” (1992-1997)

Gli “X-Men” animati degli anni ’90 sono spesso rudimentali, ma quella crudezza maschera un trattamento sorprendentemente ambizioso degli eroi della Marvel, inclusi diversi episodi multipart che hanno affrontato i fumetti più discussi archi della storia. Wolverine, Ciclope, Tempesa, Bestia, Magneto, Professor X e altri personaggi entrano ed escono in ciclo dalla serie, il che fa spazio all’apocalittico salto temporale di “Giorni di un futuro passato” e una terza stagione pesantemente dedicata a Fenice e La saga di Fenice Nera

copertina di tutti gli x-men che gurdano avanti

‘Gravity Falls’ (2012-16)

Molto simile alla dinamica del famoso cartone di “Phineas e Ferb” con una versione molto più intelligente dei misteri comici di “Scooby Doo”, questa serie animata vivace e dolce parla di Dipper e Mabel Pines, gemelle di 12 anni che vengono spedite via nel mezzo dell’Oregon per vivere con il loro folle “Grunkle” Stan. Stan gestisce una trappola per turisti abbattuta chiamata “Mystery Shack”, che diventa il nesso di eventi soprannaturali. 

Gravity Falls rappresenta le due ragazzine protagoniste dell'intento di risolvere un mistero

‘Kim Possible’ (2002-07)

Il concetto di questa spiritosa serie animata è una svolta di James Bond: cosa succederebbe se un’adolescente dedicasse i suoi unici doni fisici alla lotta contro il male affrontando anche le pressioni del liceo? Qui, Kim riceve un aiuto dal suo migliore amico meno competente, Ron Stoppable; il suo topo talpa nudo, Rufus; e Wade, un genio del computer di 10 anni. Ma soprattutto affronta da sola lo scienziato pazzo Dr. Drakken e altri supercriminali. 

Kim possible e il suo amico Ron Stoppable che risolvono una missione

‘Lizzie McGuire’ (2019)

Dopo 15 anni dall’ultima volta, Hilary Duff torna dei panni del personaggio che più ci ha fatto emozionare negli anni 2000. Apprendista di un designer d’interni, Lizzie dovrà affrontare i piccoli disastri di ogni giorni, sempre accompagnata dalla versione cartoon di sé stessa che offrirà, come al solito, commenti divertenti e rivelatori sulla sua persona e i suoi veri sentimenti. Insieme alla Duff, nello show tornerà tutta la famiglia McGuire.

Foto di Lizzie che guarda verso l'alto con accanto la sua versione cartoon su sfondo blu

FILM

‘Pete’s Dragon’ (2016)

La buffa commedia musicale del 1977 si trasforma in un dramma sincero su un bambino orfano selvaggio che fa amicizia con un grande drago verde nel nord-ovest del Pacifico. Interpretando questa storia in modo completamente diretto, il regista David Lowery collega un serio messaggio ambientale a una toccante affermazione della famiglia. 

Pete intento a far annusare qualcosa al drago

‘Avatar’ (2009)

Lo spettacolo di fantascienza di James Cameron ha completamente immerso il pubblico nel verde acquamarina di Pandora, un pianeta ricco di risorse. La storia di Cameron su un’invasione umana di questa utopia psichedelica potrebbe non reggere anche su schermi 2D più piccoli, ma il suo mix-and-match di elementi di film come “Aliens” e “Titanic” lo rende un avvincente primer per tutte le età.

immagine del protagonista che guarda avanti con un arco sulle spalle

‘Iron Man’ (2008)

L’evento del Big Bang che ha dato il via all’universo cinematografico Marvel, “Iron Man” ha creato il modello per oltre 20 film di supereroi. Ma deve molto del suo successo alla performance di Robert Downey Jr. nei panni di Tony Stark, un arrogante appaltatore militare che si trasforma nell’arma più avanzata della creazione. Mentre in seguito i film Marvel sono stati gravati dal bagaglio mitologico, “Iron Man” si sente ancora elegante e fluttuante come lo stesso supereroe. 

ironman con la tuta che guarda verso il basso deluso

“Ratatouille” (2007)

In sella a una serie di successi senza sosta dopo “Toy Story”, Pixar ha scommesso sulla premessa quasi perversamente poco attraente di un topo parigino con la passione per il perfezionamento dell’alta cucina. Ma “Ratatouille” paga nel ritmo frenetico della cucina di un roditore in libertà, un sensuale apprezzamento per il cibo e un messaggio entusiasmante sul perseguimento dei tuoi sogni, indipendentemente dalle apparenti limitazioni. 

il protagonista mostra alla sua collega come è abile il gatto a cucinare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *