Assassin's Creed
MangaNEWS

Assassin’s Creed – Annunciato un nuovo manga

Nuovo manga tratto dalla serie videoludica

Sul sito ufficiale della rivista Sunday GX (Shogakukan) è stato annunciato che verrà pubblicato un manga tratto dalla serie di videogiochi Assassin’s Creed, prodotta da UbisoftAssassin’s Creed: China. Sarà realizzato da Minoji Kurata ed esordirà sul numero in uscita il prossimo 19 ottobre.

Assassin's Creed

Il fumetto sarà incentrato su Shao Jun, protagonista del videogioco Assassin’s Creed Chronicles: China, ed è ambientato durante la dinastia Ming, quando l’imperatore mise in atto epurazioni politiche che cominciarono a sollevare disordini. Con i suoi compagni ormai caduti, Shao Jun – l’ultima assassina della Confraternita cinese – si reca in Europa per essere allenata da Ezio Auditore, per poi far ritorno in patria e ottenere la sua vendetta.

La saga di Assassin’s Creed racconta la lotta tra l’Ordine Templare e la Confraternita degli Assassini e si svolge attraverso varie epoche e ambientazioni coinvolgendo altrettanti protagonisti: dalla Terza Crociata all’Italia rinascimentale, dall’Impero ottomano all’America coloniale. Oltre ai numerosi capitoli principali della storia, il franchise si compone di giochi per piattaforme portatili, lungometraggi, romanzi e adattamenti a fumetti.

Un altro adattamento manga, intitolato Assassin’s Creed 4: Black Flag -Kakusei-, basato sul videogioco Assassin’s Creed 4: Black Flag, è stato sceneggiato da Takashi Yano per i disegni di Kendi Oiwa. Questo titolo è stato serializzato sulla defunta rivista Jump X (Shueisha) tra l’agosto 2013 e l’agosto 2014, e i suoi capitoli sono stati raccolti in due tankobon.

Assassin's Creed 4: Black Flag - Kakusei

Minoji Kurata è noto per aver disegnato la serie Kusuriya no Hitorigoto – Maomao no Koukyuu Nazotoki Techou, scritta da Natsu Hyuuga e attualmente in corso sulle pagine di Sunday GX.

Questo fumetto di genere seinen e con ambientazione storica racconta le vicende di Maomao, farmacista in un quartiere a luci rosse. Giovani donne come lei vengono spesso vendute per lavorare nell’harem dell’imperatore, ma non è il suo caso… almeno finché non scopre che dei bambini sono destinati a morte prematura, e decide così di intervenire.

I fumetti sono opere d'arte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *